sabato 30 maggio 2015

Camouflage

camouflage_glinemakeup

Oggi si parla di… CAMOUFLAGE!
La signora che ho truccato è una paziente del poliambulatorio di famiglia ed è stata sottoposta ad un intervento di chirurgia odontoiatrica. Dopo essersi presentata all'appuntamento di controllo le ho proposto di truccarla, gratuitamente, per potermi "allenare" e la ringrazio tantissimo per avermene dato la possibilità.

Cos'è il camouflage?

Il camouflage è una tecnica di trucco utilizzata per la copertura di imperfezioni del viso e del corpo, tatuaggi, ematomi, discromie cutanee. Per realizzarlo è necessario conoscere la teoria dei colori, secondo la quale colori vicini nella ruota si esaltano, gli opposti si annullano. Conoscere la teoria tuttavia non è sufficiente, bisogna anche utilizzare dei prodotti specifici che garantiscano prima di tutto la copertura ma anche un effetto naturale e un'ottima durata nell'arco della giornata.

Teoria dei colori

La ruota dei colori che ci aiuta a scegliere le giuste tonalità è questa:




La luce passando attraverso un prisma forma un ventaglio di colori detti primari (giallo, rosso, blu) i quali sfumati tra di loro creano gradazioni intermedie, l'esempio per eccellenza è l'arcobaleno. Mescolando tra di loro i colori primari, che osserviamo al centro del nostro disco di Newton, otteniamo i colori secondari o derivati:
GIALLO + ROSSO = ARANCIO
GIALLO + BLU = VERDE
ROSSO + BLU = VIOLA.
I 12 colori che si troviamo nel perimetro del nostro cerchio sono invece i terziari, ottenuti dalla combinazione di un colore primario ed un secondario.
I colori opposti della ruota si definisco complementari.
Oltre a questi colori aggiungiamo il bianco ed il nero che mescolati ai secondari o ai primari daranno vita ad altre gradazioni indispensabili per creare a loro volta altri toni (grado di luminosità di un colore).
Un colore composto può annullare un colore secondario, come un colore secondario può annullare un suo comparato.
Nel trucco realizzato ho coperto degli ematomi molto vasti che sono comparsi nella zona del mento e del collo sino alla clavicola. L'ematoma, come ognuno di noi ben sa (chi non ha mai avuto in ematoma specialmente da bambini?!?), non è mai uniforme ed è caratterizzato da diversi colori che vanno dal giallo al blu scuro in base alla fase di guarigione. Per coprirli ho prima di tutto utilizzato la teoria dei colori poi, dopo aver annullato la parte interessata ho applicato dalla stessa palette il colore uguale all'incarnato della signora per uniformare il tutto.

Foto

Prima



camouflage_glinemakeup

camouflage_glinemakeup



Dopo

camouflage_glinemakeup

camouflage_glinemakeup


camouflage_glinemakeup




Prodotti utilizzati

Base
- MAC prep+prime skin smoother
- Kryolan Dermacolor camouflage creme palette 24 color
- Maybelline istant anti-age light
- Kryolan HD microfinish powder
- The balm Bahama mama
- Zoeva Fresh pink palette (il primo blush della palette)

Occhi
- Urban Decay Primer potion original
- Kiko Long lasting stick eyeshadow nr 06
- Urban Decay Naked Virgin (sotto arcata sopraccigliare) Dark Horse (punto di intensità angolo esterno dell'occhio)
- MUFE Smoky lash mascara nero
- MUFE mist &fix 

Sopracciglia
- Nevecosmetics Manga Brows Dark Brown
- MUFE brow seal

Labbra
- Neve cosmetics pastello Ballerina
- Essence lisptick all about cupcake

Per realizzare la base ho utilizzato una spugnetta: il miglior strumento a parere mio per stendere questi prodotti ad alta coprenza per il camouflage. La palette Dermacolor di Kryolan si presenta in cialde (per uso professionale) e va lavorata molto bene perché la stesura risulti omogenea. Per chi dovesse farne un uso personale quotidiano esistono i fondotinta compatti con singola tonalità da usare sempre con una spugnetta od un pennello per chi lo preferisse. 


                                                                                                           Giorgia


Le foto pubblicate sono state autorizzate secondo Art. 96 Legge 633/41 e D.lgs 196/2003.
                            

Nessun commento:

Posta un commento